[#aspettandonatale4] Idee last minute con il washi tape

 

Eh già, ancora washi tape. Che ci volete fare?

Il washi tape è fast&easy che di più non si può e quindi ve lo beccate un’altra volta e in dose doppia visto che oggi vi propongo ben due idee da realizzare per festeggiare al meglio!

(Prometto che poi dopo le feste facciamo una cura di disintossicazione da scotch e affini, o almeno ci proviamo. Ehm.)

Mancano un paio di giorni e poi si entrerà nel vivo delle feste: tavole imbandite, sorrisi, regali, auguri. Io sono come una bambina, forse anche peggio e non vedo l’ora.

Avete già pensato al menù e alla tavola di Natale? Vorrete mica servire olive e tartine con anonimi stuzzicadenti, vero?
Su su forza, armatevi di stuzzicadenti, washi tape di vari colori e fantasie e forbici.
Tagliate strisce di circa 4cm, ripiegatele mettendo al centro uno stecchino e con le forbici sagomate a piacere.
Corre l’obbligo di collaudare, quindi andate in cucina, aprite il frigorifero, afferrate il vaso delle olive e arpionatene una con il vostro stuzzicadenti-bandierina, ho detto solo una, mi raccomando! 🙂
Per avere segnaposto e regalino, due in uno: preparate dei frollini, confezionateli e poi appoggiate un sacchetto su ogni piatto. Per chiuderli in modo semplice ma originale potete realizzare dei lacci decorativi, con il washi tape naturalmente.
Vi serviranno ancora washi tape, forbici e laccetti con l’anima in metallo (quelli dei sacchetti per il freezer per intenderci).
Srotolate un pezzo di nastro adesivo e mettete nel mezzo il laccetto, lasciate un paio di centimetri in più ad ogni estremità. Ricoprite con un altro pezzo di scotch e sagomate con le forbici. Voilà! Laccetti sfiziosetti, per pacchetti perfetti!
Sono iniziate le vacanze (dall’asilo) il papà non è ancora in ferie (e non si sa se lo sarà mai) quindi… per la mamma sono giorni di doppio (ma anche triplo) lavoro!
Non so se riuscirò a pubblicare qualcosa domani, in caso contrario ne approfitto per farvi i miei più cari auguri per un Natale sereno da passare con chi amate.
Grazie a tutti per aver partecipato con tanto entusiasmo anche a questa edizione pocket di aspettando Natale.
A presto.
***
Qui sotto potete inserire i link alle vostre idee per festeggiare.
Qui potete inserire i link alle vostre idee regalo.
Qui potete inserire i link con le vostre decorazioni.
Non dimenticate di usare il tag #aspettandonatale4 per condividere colori, profumi e momenti della vostra attesa.

[#aspettandonatale4] Natale da FESTEGGIARE

 

È già venerdì e non ho ancora scritto niente questa settimana. Avremmo dovuto occuparci del Natale da festeggiare, invece prima gli acciacchi, ora i problemi tecnici. Mi dispiace ma sapete che vi dico? Forse è un segno.
Mi dispiace sinceramente, perché per me non si tratta solo di esteriorità, di proforma, di cose dovute. A me mette una gioia infinita prepararsi al Natale, vedere le cose cambiare aspetto e riempirsi di magia.
Però, dicevo, prendo questa pausa forzata dal blog come un segno. Come un messaggio, proprio nella settimana che avevo deciso di dedicare al tema del “festeggiare”.
Ci ho pensato molto in questi giorni: non voglio che la festa venga offuscata da inutili stress o corse sfiancanti. Voglio che Natale non perda nemmeno un briciolo del suo significato.
Mi appunto qui alcuni pensieri sparsi, antidoti per questi giorni in cui il tempo sembra accelerato.
  1. Fermati, fai solo quel che riesci. E sorridi.
  2. Non importa se in testa avevi altre dieci, cento, mille idee sfavillanti, realizzane una sola e tieni le altre da parte per la prossima occasione.
  3. Ricordati che un regalo è prezioso solo se dentro c’è amore.
  4. Le corse e lo stress non lo renderanno un Natale migliore ma semplicemente più affannato.
  5. Natale è una festa, non una gara. Non vince chi fa di più o meglio, vince chi si vuole bene.
  6. Bandisci pessimismo e negatività da casa tua.
  7. Sorridi, sorridi sempre e a tutti.
  8. Respira l’amore, l’affetto, l’amicizia. Tutto il resto non conta.
Ecco questo è il mio ottalogo, un post-it per ricordare quali sono le cose davvero importanti.
Continuerò a creare, ma scalo la marcia, di conseguenza anche i post saranno meno.
Voi continuate a linkare le vostre proposte e mi raccomando: create, cucinate, fate shopping, ma godetevi ogni secondo di quello che fate.
Buon finale di Avvento!
***
Qui sotto potete inserire i link alle vostre idee per festeggiare.
Qui potete inserire i link alle vostre idee regalo.
Qui potete inserire i link con le vostre decorazioni.
Non dimenticate di usare il tag #aspettandonatale4 per condividere colori, profumi e momenti della vostra attesa.

[#aspettandonatale4] Cuori di lana e fil di ferro

Non bastasse il secondogenito a mettermi i bastoni tra le ruote, ci si è messo anche un delizioso virus gastrointestinale. Vabbe’, sembra stia passando. Mi ripiglio e torno in pista.
[Incrociate le dita per me che non lo prenda la prole o -peggio- il consorte. Grazie.]
Oggi vi propongo un’idea forse un po’ meno veloce delle precedenti ma altrettanto semplice. (Ci vorrà comunque meno di mezz’ora, niente borbottii in platea!)
Ci vuole solo un po’ di pazienza ma è un lavoro che potrete tranquillamente fare davanti alla TV, mentre allattate (giuro, l’ho fatto!), mentre preparate cena ecc.
Sono dei cuori decorativi con un’anima di fil di ferro ricoperti-attorcigliati-legati con più strati di lana. Insomma sono cuori (matti) da legare, da legare come salami 🙂
Materiale occorrente: fil di ferro di medio diametro, pinza, lana di vari colori e spessori (vanno benissimo gli avanzi dei vostri lavori a maglia o uncinetto)
Tempo stimato: 20-30 minuti.
Tagliate circa 20-25cm di fil di ferro (per il cuore più piccolo) e chiudete a cerchio attorcigliando le estremità.
Date al cerchio la forma di cuore pizzicando con le dita la punta in basso e schiacciando per ottenere le “gobbe”. Non preoccupatevi se la forma non è perfetta, alla fine potrete aggiustarla più facilmente.
Ora prendete i vostri avanzi di lana, fissate con un nodo e cominciate ad attorcigliare il filo tutto in torno, stringete abbastanza in modo che il fil di ferro non sia visibile, a seconda dello spessore della vostra lana potete scegliere di fare uno o più giri (io ne ho fatti due).
Con un filo di colore diverso, il mio era anche più sottile, fate un altro giro più “largo e irregolare”,  fissate con un nodo.
Ho proposto i cuori perché sono la forma più facilmente modellabile, ma naturalmente potete sbizzarrirvi con stelle, alberi, e quant’altro suggerisce la vostra fantasia.
Io avevo in programma un bell’alberello ma, causa virus di cui sopra, il progetto è rimandato a data da destinarsi.
E voi? Siete vittime di virus malefici o continuate ad decorare le vostre case?
***
Qui potete inserire i link alle vostre idee regalo.
Qui potete inserire i link con le vostre decorazioni.
Non dimenticate di usare il tag #aspettandonatale4 per condividere colori, profumi e momenti della vostra attesa.